2001: L'inizio del cambiamento

Dopo la nascita della "Galassia di Chicco e Doretta" ci fu un notevole cambiamento: ora si iniziava a ragionare in termini più ampi.

Il primo concerto si tenne a Rovereto, il 20 aprile 2001; invitati dal "Gruppo Amici e Minicoro" insieme al "Piccolo Coro Beato Vincenzo Grossi" e a "Les enfants du Grand Paradis", si diede vita al "Concerto di primavera 2001", in uno stupendo teatro. E ancora una volta vedere oltre 150 bambini che cantano è un gran bell'effetto!!!

A quel concerto seguì una "rimpatriata" negli studi dell'Antoniano: la RAI voleva la Galassia per la sigla de "La festa della mamma". Come sempre Angela Senatore ci chiamò e noi fummo pronti a rispondere al suo appello: domenica 6 maggio un gruppo di dodici bambini partiva alla volta di Bologna: bisognava andare in sala d'incisione audio a registrare la parte del coro della sigla. Un evento forse unico nel suo genere! E appena arrivati a Bolgona il maestro Paolo Zavallone vede Fabio e gli dice: "Ma io ti conosco!" - "Certo! Ero seduto su quel divanetto qui in sala d'incisione durante il 34° Zecchino" - "Bene, allora sarai tu che dirigerai questo gruppo di cori, io vado la dietro al vetro". Intanto erano arrivati i cori di Giulianova (5 bambini) il coro di Rovereto (una trentina). Sotto i consigli del maestro Zavallone, le precisazioni di Antonella Tosti e la sapiente guida di Fabio, questo gruppo di cantori portò (con grande meraviglia del maestro) in porto l'opera in meno di un'ora! Il maestro Zavallone era veramente incredulo: non pensava che tre cori provenienti da tre diverse parti d'Italia potessero cantare così uniti... e c'è qualcuno che pensa che insieme a Fabio c'era anche Mariele a dirigere quei bimbi in sala d'incisione...

Dopo l'incisione il Piccolo Coro si ritrovò con gli amici Rovereto in aula prove del "Piccolo Coro dell'Antoniano" per fare un po' di prove: pochi giorni dopo (esattamente il sabato successivo) avrebbero dovuto fare un concerto insieme a Pizzighettone. E visto che erano cià lì ne approfittarono per provare un po' insieme. Poi a Fabio venne una idea: siccome stavano imparando la canzone "E parlaci di Te" che avrebbero dovuto cantare insieme a Sara Casali (delle "Verdi Note" dell'Antoniano) che avrebbe presentato la serata a Pizzighettone, la chiamò sul cellulare:

Fabio: "Ciao Sara, sono Fabio. Sai dove siamo?"
Sara: "No!"
Fabio: "Siamo, il mio coro e il coro di Rovereto, nell'aula del Piccolo Coro qui a Bologna. E stiamo provando E parlaci di Te... puoi venire che la proviamo insieme?"
Sara: "Un attimo che chiedo... (si sente che parla con la mamma)... OK. Fra dieci minuti sono da voi!"

E all'arrivo i bambini avevano già imparato tutta la parte del coro. Fabio al pianoforte, Gianpaolo (direttore del minicoro di Rovereto) dirigeva i bambini, Sara faceva le parti da solista... che sogno!

Uscito poi anche il secondo gruppo dalla sala di incisione e dopo un panino gentilmente offerto dall'Antoniano, ci siamo ritrovati nuovamente tutti i cori a cantare... emozionante!

Due giorni dopo (martedì 8/5/2001) con un pullman gran turismo tutto il Piccolo Coro si recava nuovamente all'Antoniano per registrare la parte video della sigla.
E di nuovo fu una grande festa nell'incontrare volti nuovi e volti "virtuali", cioè conosciuti solamente per e-mail: ben 13 cori parteciparono alla registrazione video della sigla! E tutta la produzione RAI ringraziò Angela per molti giorni di seguito: non si era mai visto uno studio gremito di oltre 400 bambini che cantano insieme.

Ah... dimenticavo: la sigla era la famosissima canzone dei Beatles "Let it be".

Comunque il sabato successivo (12/5/01) il coro andò in trasferta a Pizzighettone per partecipare, insieme ad altri tre cori, all'evento "Petali di Note". E di nuovo fu una grande festa di canzoni e di bambini.

L'anno sociale si concluse con il solito concertino all'interno della Festa Partonale l'ultima domenica di Maggio e con le Audizioni, organizzate per la prima volta in forma ufficiale durante i primi due sabati di Giugno: oltre 15 bambini si presentarono, ma la cosa più importante fu che anche la stampa locale riprese la notizia, diffondendo in tal modo la notizia dell'esistenza del Piccolo Coro.

A metà giugno il Piccolo Coro partecipò, insieme al coro parrocchiale, alla "Quarta festa della musica cristiana", organizzata dalla chiesa Metodista di Milano: un incontro di cori di diverse confessioni... una cosa davvero unica!

La ripresa delle attività a Settembre fu anticipata di una settimana (8 settembre) per permettere la preparazione di un concerto: infatti alla fine di giugno Fabio venne contattato dall'organizzazione della "festa cittadina di Padre Pio" per fare un concerto; Fabio accettò, ma i bambini erano già tutti in vacanza e si poté avvisarli solo alla fine di Agosto. Ad ogni modo il 19 settembre il Piccolo Coro eseguì un bellissimo e allegro concerto, dimostrando che anche i nuovi bambini arrivati erano veramente in gamba: in poco più di una settimana quasi tutti impararono le vecchie e le nuove canzoni!

E proprio in quei giorni la RAI chiese all'Antoniano di invitare nuovamente i cori della "Galassia" a Roma per la festa delle famiglie: bisognava andare a cantare davanti al Papa. Malgrado la RAI non garantisse la copertura totale della spesa, le famiglie del Piccolo Coro risposero con entusiasmo all'iniziativa: per problemi organizzativi (e di costo) si scelse la soluzione andata in EuroStar e ritorno in cuccetta: in 24 ore si andava e tornava da Roma...

contattaci: piccolo.coro@magiadinote.it - © 2004-2015 Associazione Culturale Magia di Note - Milano - Tutti i diritti sono riservati