Come nasce un CD (44 gatti)

E' tutto successo "per caso". Era da qualche tempo in funzione il "forum dello Zecchino" sul sito dell'Antoniano. Era il 1999 e molte persone che si avvicinavano all'incantato mondo di Internet, scoprivano che l'adorato mondo della musica per bambini e dello Zecchino d'Oro era amato da molti "grandi" e non solo dai bambini. Una scoperta importante che faceva sì che ogni giorno ci si confrontava su tante idee e si condivideva tutto questo fantastico mondo. E l'appuntamento dello Zecchino (a novembre) era preceduto e seguito per molti mesi dai commenti e dalle chiacchiere più o meno serie.

La voglia di Fabio di scrivere qualcosa per lo Zecchino si concretizzo quando suo cugino Matteo gli propose un testo da musicare: si trattava di "Mille Pirati". Anche altre persone del forum portarono dei testi a Fabio che li musicò, presentando quell'anno ben 4 canzoni... che ovviamente non ebbero successo.

Sempre tramite il forum e tramite Angela Senatore, Fabio conobbe Carmine Spera. Carmine aveva delle ottime trovate nei testi e aveva anche in mente dei motivetti interessanti che però non sempre riusciva a focalizzare in una canzone ben definita. Carmine aveva contattato l'Antoniano per cercare qualche "musicista" per poter dar forma ai suoi testi. E così venne in contatto con Fabio. Sebbene Carmine sia di Castellamare di Stabia e Fabio di Milano, la collaborazione, attraverso e-mail, telefonate e invio di cassette fu subito molto attiva. Lunghe telefonate per dibattere sulle varie idee e, alla fine, si trovava una soluzione a tutto. Delle canzoni veniva fatto un provino (tramite qualche bimbo del coro) che poi veniva inviato a Carmine per sentire il suo giudizio; poi si ritoccava quello che non andava bene e il "provino finale" partecipava al concorso per autori dello Zecchino d'Oro.

Ecco, in breve, quali canzoni parteciparono (di quelle presenti nel nostro disco) ai vari concorsi autori:

Anno
Titolo
2000
Mille Pirati
2001
Edizione straordindaria
2002
Edizione straordindaria, Mille pirati, Stanislao, La tribù dei morbillo
2003
Giraluna, Edizione straordinaria, Stanislao
2004
Edizione straordinaria, Giraluna (versione swing), Stanislao

Ogni anno le canzoni venivano riviste, anche sulla base delle impressioni che si rilevavano da amici e parenti ai quali si faceva ascoltare il provino. Un anno c'era stata anche la possibilità di chiedere direttamente all'Antoniano cosa avevano trovato di non "perfettamente funzionante" e quindi cosa si poteva migliorare.

La "beffa" più grande fu quando nel 2003 cambiò leggermente il regolamento: le canzoni che accedevano allo Zecchino tramite concorso erano 6 e la settima sarebbe stata scelta tra una serie di elaborati proposti dalle scuole... beh, a selezioni ultimati si è venuti a sapere che una nostra canzone era arrivata settima! Se non fosse stato cambiato il regolamento (tra l'altro solo per quell'anno), la nostra canzone sarebbe stata ALLO ZECCHINO!

Gli anni passavano ma sembrava proprio che non ci fosse verso che le canzoni potessero far breccia nei cuori della commissione. Carmine, e anche coloro che ascoltavano i nostri provini, riteneva che se si fosse riuscito avremmo dovuto trovare il modo di pubblicarle: era un "patrimonio per l'intera umanità"! (ovviamente lo si dice scherzando!!!)

Dopo le selezioni del 2004 si iniziò nella ricerca di un editore: nel 2003 avevamo già inciso un disco con alcune canzoni di Natale, completamente autoprodotto, e sapevamo che avevamo le capacità tecniche per farlo. Quindi la proposta era: noi prepariamo il disco, la casa editrice lo edita...

Giraluna

Questa canzone ha avuto una storia veramente interessante. L'idea era appunto quella di un girasole che al posto di seguire il sole... seguiva la luna. Il testo era ormai definito, ma la musica "giusta" non si trovava. Carmine aveva proposto un motivetto, ma secondo Fabio l'estensione vocale richiesta era troppo ampia. IL primo provino che rispettava l'idea di Carmine ma con delle profonde revisioni suonava così:

1) Giraluna versione 16 feb 03

La canzone prevedeva una specie di INTRO nella quale si raccontava cosa succedeva:

è più unico che raro,
sembra proprio un quadrifoglio,
ma già corre voce in giro,
che sia un portafortuna,
Giraluna, Giraluna...

Poi c'era la strofa e il ritornello. La prima parte della strofa era praticamente uguale a quella definitiva; la seconda parte era molto alta. Nel ritornello c'era un altro pezzetto (si sussurra...) che andava parecchio in alto.

Pensa che ti ripensa, un mesetto dopo esce una nuova versione che avrebbe dovuto essere la definitiva:

2) Giraluna versone 02 mar 03

La canzone era stata abbassata di mezzo tono. L'intro e la strofa erano identiche alla prima versione; il ritornello era stato modificato per evitare le note molto alte. Dopo ogni ritornello si ripeteva l'INTRO. (il demo qui sopra poi è sfumato e riprende nel finale). Dopo la seconda strofa e il secondo ritornello, c'era un pezzo RAP come "special".... era un tentativo, dal momento che a Fabio non veniva in mente una melodia adatta...

Passa un altro mese e la data di scadenza per presentare le canzoni (30 aprile) si avvicinava in maniera minacciosa... Si era anche supposto di non presentare la canzone... Poi Lucio, amico di Fabio, sentendo il provino gli disse: perché non provi a fare la strofa molto più "rock"... L'idea era quella di velocizzarla; anche per lo special nel finale era stata pensata una parte molto melodiosa, come spesso capita nei pezzi rock che hanno una parte dolce nel mezzo; fatto sta che era venuto fuori così:

3) Giraluna versione 21 apr 03

e dopo lo special si ripeteva il ritornello. Rileggendo il regolamento del concorso delle canzoni, Fabio scopriva che la base che accompagnava i bambini doveva essere eseguita "dal solo pianoforte"... un tuffo al cuore, in quanto la "velocizzazione" del ritornello e tutto il ritornello erano ormai basati sulla batteria e sulla ritmica. Non c'era tempo e quindi il provino, quell'anno, fu presentato con il solo pianoforte senza batteria... che rendeva poca fedeltà al carattere del brano, ma ormai non si poteva fare altrimenti...

Prima di questa versione, una sera - quasi per gioco - Fabio provò a vedere cosa sarebbe successo se si fosse reso tutto il ritmo della canzone "in terzine" stile "swing". Fece un demo con solo pianoforte, batteria, basso e uno strumento (armonica a bocca) che suonasse la melodia. L'idea di swingare il pezzo era molto divertente e, pensando di aver trovato la soluzione, la inviò subito a Carmine, che però fece notare che il genere era un po' particolare e, forse, non sarebbe stato idoneo per i bambini. Ad ogni modo il pezzo suonava così:

4) Giraluna Swing 16 apr 03

Come detto l'idea fu accantonata; inoltre non ci sarebbe neanche stato il tempo materiale per incidere con i bambini... nessuno avrebbe mai pensato che questo era il "germoglio" della versione definitiva!!!

L'arrangiamento

Trovato "al volo" l'editore (Azzurra Music) ci si trovò un po' spiazzati: occorreva preparare tutto quanto nel minor tempo possibile. A Fabio le cose non ponderate non sono mai piaciute, e l'idea di fare un disco "in qualche modo" non piaceva affatto.

Pertanto le prime incisioni, a Febbraio 2005, avvennero utilizzando le basi musicali che già c'erano, senza pensare, al momento, di modificarle o abbellirle.

A mano a mano che procedevano le incisioni del coro, si cercò di trovare dei nuovi arrangiamenti per le basi: alcune erano state fatte parecchi anni prima e, ovviamente, con mezzi tecnologicamente ormai superati. Inoltre si stava maturando l'idea di dare, dove possibile, una certa personalità ai brani, anche se appartenevano allo Zecchino: l'idea quindi di rifare, almeno in parte, gli arrangiamenti divenne una priorità.

Ovviamente la parte più grossa del lavoro veniva fatta, come sempre, con strumenti "virtuali" attraverso il computer; però si è cercato di inserire anche alcuni strumenti "reali" proprio per rendere artisticamente più alto anche il valore di tutte le basi musicali.

Caro Gesù ti scrivo

L'arrangiamento di questa canzone è nato davvero per caso. Il coro, come detto, l'ha incisa sulla base realizzata appositamente nel 1998 "con i mezzi di allora". A seguito anche delle "stimolazioni" ricevute durante il primo seminario organizzato dall'Antoniano e dalla Galassia di Chicco e Doretta di Febbraio 2005, Fabio era solito cercare in internet un po' di notizie su cori di bambini nel mondo, o su bambini solisti. Fu così che una sera (o meglio una notte) incappò nel sito di un bambino Giapponese (Lim Hyung Joo) che cantava la canzone "think with your heart" (inserita nel CD "Whispers of Hop"). Insomma l'introduzione di questo brano lasciò Fabio a bocca aperta; suonava così:

1) Introduzione Think with your Heart (Lim Hyung Joo)

Caro Gesù ti scrivo era proprio la canzone adatta, se non fosse stato per un piccolo problema: la canzone giapponese era in 6 ottavi (un valzer lento, per intenderci), mentre quella italiana era in 4 quarti. Fu sufficiente quindi aggiungere una nota in fondo ad ogni frase musicale, per sistemare il tempo. E alla fine, la nostra introduzione suona così:

2) Introduzione Caro Gesù Ti Scrivo - primo demo

Non si tratta chiaramente di PLAGIO, in quanto non ci sono le stesse note suonate, ma di una "ispirazione musicale".

La versione qui sopra è suonata solo dal computer (con degli ottimi strumenti virtuali). Ma mancava ancora qualcosa. Lo si capisce meglio se si ascolta la sola parte orchestrale, senza gli altri strumenti:

3) Intruduzione Caro Gesù Ti Scrivo - solo computer

Insomma mancava il calore di uno strumento VERAMENTE suonato dal vivo. Martino Pellegrini, cugino di Fabio, che ha militato per alcuni anni nel Piccolo Coro, studiava violino da quasi 10 anni e quindi fu chiamato a doppiare le parti dei violini primi, violini secondi e viola. E' difficile, nel mix finale, distinguere il violino suonato dal resto dell'orchestra generata dal computer, ma sicuramente questa versione da molto più "calore" e "pathos" all'ascoltatore: eccola qui.

4) Introduzione Caro Gesù Ti Scrivo - con Martino

 

contattaci: piccolo.coro@magiadinote.it - © 2004-2015 Associazione Culturale Magia di Note - Milano - Tutti i diritti sono riservati